Divieto di abbruciamento dei residui vegetali

La Regione Piemonte, volendo incidere sul miglioramento della qualità dell'aria e sulla riduzione degli incendi boschivi, ha recentemente aggiornato le normative in tali materie.

Fra le varie azioni, si segnala che:

  • dal 1° al 31 ottobre di ogni anno è vietato l'abbruciamento dei residui vegetali, per tramite delle ordinane emesse dai sindaci;
  • dal 1° novembre al 31 marzo di ogni anno l'abbruciamento dei residui vegetali è vietato per legge (L.R. 15 del 04/10/2018).

Dunque su tutto il territorio nazionale, nel periodo autunnale e invernale non si possono accendere fuochi per smaltire rami e foglie.